+39 0565 766017

Chi siamo

Chi siamo

La Premiata Fabbrica di Liquori "Emilio Borsi" nasce nel 1800.
La storia racconta che Francesco Borsi dette vita ad una piccola bottega dove si produceva la China Calisaja con un' antica ricetta. In quel periodo la China era preziosa perché veniva usata anche per curare la malaria, che, in queste zone, al tempo paludose, imperversava.
La vicenda prosegue con Emilio, il figlio di Francesco, che prende in mano la fabbrica e ripercorre le orme paterne. Emilio ebbe una figlia che sposò Federigo Cini, ed insieme continuarono e portarono avanti l'attività fino alla loro morte. L'azienda fu ereditata da Marietta Cini, sorella di Federigo, che fino all'età di 92 anni continuò a lavorare nella fabbrica.
Naturalmente negli ultimi anni l' attività soffrì un pò vista l' età della Signorina Marietta, tanto da pensare che avrebbe potuto chiudere per sempre.
Finalmente, nel 1992, la Signorina Marietta decise di cedere la fabbrica ad Anna Maria Costa e Nicola Perrella e la loro figlia Nadia, che in quegli anni si trasferirono a Castagneto Carducci da Milano, per far rinascere e continuare l' attività della Premiata Fabbrica, dove ancora, dopo 220 anni di storia, la produzione è esclusivamente artigianale.
Un pensiero va a Marietta Cini che per anni portò avanti questa storica fabbrica morì all’età di 102 anni ( 1899 – 2001 )
Giosuè Carducci, nasce in Valdicastello il 27 Luglio del 1835 muore a Bologna il 16 Febbraio 1907.- premio nobel per la letteratura nel 1906.- Amico di famiglia battezzando il figlio di Everardo Borsi, che prese il suo nome Giosuè la premiata fabbrica di liquori è parte del percorso del sistema museale Carducciano.

Ultime novità: