Archivio mensile novembre 2012

Di

CLUB CULINARIO

Usando esclusivamente prodotti di provenienza locale, il nostro chef propone una cucina creativa, dedicata a chi ama provare nuove suggestioni e sorprese.

Il Club

Visite pagina (481)

Di

RISTORANTE L’AIA DI GINO

A metà strada tra Siena e Grosseto, nel ridente paesino di Iesa, troviamo il ristorante L’Aia di Gino. Sandra e Barbara vi accoglieranno nei loro locali per farvi gustare ricette semplici ma appetitose della tradizionale cucina toscana e senese come salumi, crostini, bistecche alla fiorentina, cacciagione, funghi, pesce e dolci fatti in casa. È possibile degustare i piatti anche nella terrazza esterna dove il panorama che vi circonda vi farà rimanere senza fiato.

L’Aia di Gino

Visite pagina (607)

Di

HOTEL ZUN WALDHUTER IN GERSBACH

Am Rande des Südschwarzwalds mit sensationellem Ausblick auf die faszinierende Schweizer Alpenkette steht das Hotel zum Waldhüter in Gersbach. Das sagenumwobene Haus aus dem 16. Jahrhundert bietet Ihnen nicht nur knarrende Balken, die Geschichten aus vergangenen Zeiten erzählen, sondern auch Momente höchsten Wohlbefindens in unseren 6 individuell eingerichteten Doppelzimmern. Freuen Sie sich auf viele unvergessliche Erlebnisse, sei es während eines Urlaubs oder eines geschäftlichen Besuchs.
Herzlich Willkommen im Hotel Zum Waldhüter in Gersbach

Ai margini della Foresta Nera con una vista sensazionale delle affascinanti Alpi svizzere, l’hotel è per ranger a Gersbach. La casa leggendaria del 16 Century offre non solo scricchiolare le travi che raccontano storie del passato, ma anche momenti di benessere totale nelle nostre 6 camere doppie arredate in modo individuale. Offre molte esperienze memorabili, è stato. Nel corso di una vacanza o un viaggio di affari
Benvenuti al Hotel Zum Waldhueter Gersbach

L’Hotel

Visite pagina (420)

Di

NEUMARKT

Eintritt frei. Anmeldung erforderlich:
GOMES WEINE AG, Spalenring 150, 4002 Basel
Tel. 061 303 04 50, gomesweine@gomes-weine.ch

Il Ristorante

Visite pagina (410)

Di

GILDA BISTROT

Entrando Gilda bistrot . t uno ottenere l’impressione di essere in un’oasi di stile art nouveau coperto con pannelli da una vecchia sacrestia L’originale 1920 contatore viene da una Banca Torino, i posti sono sempre da una vecchia parrocchia cinema, e le applique da una villa Lombardi dello stesso periodo. Il bistrot è anche la sala da pranzo della signora Bertolini, dal momento che Gilda ha preformato nel remake per la televisione inglese di ” Camera con vista “, come il proprietario della pensione Bartolini.Alla Gilda si può sempre trovare un tavolo con vista sul autentica Firenze e la sua cucina.

Gilda Bistrot

Visite pagina (462)

Di

OSTERIA DA CENCIO

O chi è Cencio?! – Siiii vieni “cencio”…quello si dà ‘n terra o si mangia a carnevale…Cèncio con la “e” aperta. Innocenzo, detto Cèncio, è quello che ha levato la paura da Cascina.- Davvero?! O raccontami un popò la storia.- Dunque…siamo nell’artro seolo, uno strano figuro appariva a buio e coperto da un mantellone, un cappello e le ‘atene…e tonava osì: “Uh uh, sono l’anima di Gabriellone…sono l’anima der povero Gabriellone!!”. Pensa un po’ com’erano buie fonde le serate e le strade, e da qui dietro e un ci passava più nessuno a buio.- Qui dietro dove?- Da via Garibaldi a via Palestro…lì sotto ‘r capanile…e tutte le notti la stessa storia. Alla fine Cèncio un ne poteva più e una sera, più buia dell’artre, si mise aspettallo. Appena apparì Gabriellone e cominciò la solita sorfa, n’arrivò dar di dietro e questo ni disse “sono l’anima di Gabriellone” e quellartro li rispose “E io sono Cèncio di Passerone!”…e giù botte! Lo ‘ardò così sodo che lo mandò all’ospedale per quarche mese. E, lo sai, ‘e un ci venne mi’a più, e così la gente ritornò a cammina’ anco ar buio. Eppoi la voi sape’ la ‘ombinazione? Di là dove cè la ‘ucina c’era la bottega di Cèncio der Giffoni!

L’Osteria

Visite pagina (406)

Di

RISTORANTE IL GIGLIO

“Come riposarsi in Campagna: 100 Hotel di Charme”Il Giglio è una vecchia locanda infilata nelle mura di Montalcino, un tre stelle confortevole rinfrescato da poco.Dalle sue finestre si gode un panorama di incommensurabile bellezza sulle crete senesi.

Il Giglio

Visite pagina (385)

Di

ANTICA FATTORIA DEL GROTTAIONE

Avevamo perso la bussola sotto il sole cocente ma l’abbiamo trovata. Un’osteria vissuta con passione, dall’ambiente accogliente e vivace.

Il Grottaione

Visite pagina (420)

Di

RISTORANTE POGGIO CAVALLO

Siete i benvenuti al Ristorante Poggio Cavallo. Nato dalla ristrutturazione di una antica stalla, ha mantenuto nella sua rinnovata eleganza anche il carattere rustico e autentico, come la cucina che ci proponiamo di farvi degustare.Il ristorante si trova sulla piazzetta di un antico borgo contadino, uno dei più importanti per la raccolta e produzione dell’olio nella vecchia Maremma. All’ interno un’ampia sala, ricavata sotto i grandi archi della struttura originale, è lo scenario ideale  per intime cene, banchetti, incontri di lavoro, rinfreschi e cerimonie, per le quali siamo in grado di offrire un’ambiente elegante e  piacevole con ricchi buffet, anche sotto le stelle.

Il Ristorante

Visite pagina (398)

Di

RISTORANTE LA TANA DEL CINGHIALE

Nel 1965 in quel di Tirli viene aperto il primo ristorante: la “Tana del Cinghiale”. Da anni serviamo piatti genuini, ovviamente a base di cinghiale, ma non solo, pasta fatta a mano e le carni cotte alla brace come una volta, il tutto accompagnato da una carta dei vini costituita da ottimi rossi toscani.

Il Ristorante

Visite pagina (412)

Di

VILLA IL CROCICCHIO

La cultura toscana è fatta anche di sapori e piatti tipici, di cibi e bevande, di un sapere eno-gastronomico che gli ambienti e i prodotti tipici di Toscana della fattoria di Villa Il Crocicchio sanno ripercorrere esaltandone il gusto. All’interno dell’albergo troverai il ristorante, ricco di piatti e sapori da scoprire. Quattro sale raccolte, pareti in pietra collegate da ampi archi a vista, travicelli e cotto sullo sfondo. Una selezionata carta dei vini.

Il Crocicchio

Visite pagina (417)

Di

RISTORANTE G.DA VERRAZZANO

Oggi la stessa ospitalità fatta di amore per la tradizione gastronomica e attenzione per un’accoglienza moderna e confortevole viene offerta a visitatori provenienti da tutto il mondo, che riportano al luogo d’origine il ricordo di un’irripetibile esperienza dei sensi.

Verrazzano

Visite pagina (384)

Di

RISTORANTE IL GALLO

Nel nostro ristorante potete trovare una deliziosa scelta di piatti a base di Zafferano delle Colline Fiorentine, Tartufo e Funghi Porcini, con l’immancabile Fiorentina, ed il caratteristico Peposo e per finire, invitanti desserts e biscotteria di produzione propria, da non perdere la deliziosa Torta al Cioccolato e Pere, una vera specialità. Certamente non manca un ampio assortimento di vini locali, Chianti e Chianti Classico, Riserve e Super Tuscan fino al Vin Santo e Passito del Chianti. Senza dubbio un luogo ideale per apprezzare i sapori tipici della cucina Toscana..

Il Gallo

Visite pagina (384)

Di

CAMPASTRELLO SPORT

Esistono luoghi dove la bellezza diventa realtà quotidiana e conserva l’armonia di un presente da vivere. La Toscana è uno di quei luoghi. Qui, a Castagneto Carducci, nel cuore della Maremma toscana, il Residence Hotel Campastrello Sport custodisce il segreto di un’accoglienza genuina e viva come questa terra.

Campastrello

Visite pagina (361)

Di

RISTORANTE MIRAMARE

Direttamente sulla spiaggia, con un arredo elegante sobrio e discreto, il ristorante Miramare ha una linea di servizio adeguata e coerente, senza inutili orpelli cerimoniali, teso solamente a mettere a proprio agio i clienti. La carta dei vini è strutturata per integrarsi al progetto gastronomico, tenendo conto della realtà del nostro territorio e di una accurata ricerca, di vini italiani ed internazionali, con caratteristiche e particolarità tali da rendere interessanti le proposte di abbinamento. Il servizio dei vini è discretamente professionale, senza quella esagerata “liturgia” che imbarazza i clienti meno vicini al mondo enologico.

Miramare

Visite pagina (347)

Di

VILLA PITIANA

La Carta del Ristorante Villa Pitiana recupera e rielabora in chiave contemporanea i piatti tipici del territorio, facendo uso di materie prime di qualità fornite prevalentemente da produttori di zona oltre che di prodotti che vengono dalla tenuta stessa di Villa Pitiana, primo tra tutti il proprio olio extravergine di oliva.
In aggiunta, la carta prevede delle varietà tematiche di piatti a base di tartufo, a base di pesce ed a base vegetariana.
La Carta dei Dolci offre sempre qualche piccola e gustosa novità per concludere con gola e leggerezza.

La Villa

Visite pagina (356)

Di

OSTERIA DEL LEONE

Ambiente rilassante e ricco di storia, l’Osteria del Leone come testimoniano i documenti ha accompagnato da sempre il borgo di Bagno Vignoni. Situata in una delle case più vecchie, vicino alla vasca, è composta da quattro stanze accoglienti ed ospitali e un giardino concluso con circa 45 posti all’interno e 25 in giardino. Il locale offre una gustosa cucina tipica toscana e il menù varia mensilmente per accompagnare l’andamento delle stagioni, con alcuni “classici” che sono i piatti legati al territorio, quali i pici fatti rigorosamente a mano conditi per esempio all’aglione e la bistecca fiorentina cotta a puntino. Una buona proposta di formaggi, caprini e pecorini, chiude la lista. Dolci della casa accompagnati da una buona deguastazione di vini da dessert e distillati. Una lista vini di circa 250 etichette con ampia scelta prevalente di toscani.

L’Osteria

Visite pagina (358)

Di

RISTORANTE IL CANNICCIO

Il Ristorante Il Canniccio offre ai suoi ospiti un ambiente semplice e suggestivo, dove poter condividere, con amici e famigliari, momenti di vero piacere culinario, riscoprendo tutti quei sapori tipici della cucina locale.

Il Caniccio

Visite pagina (347)

Di

RISTORANTE LA TORRE

Affascinata dall’ambiente e dalla posizione di questo particolare ristorante, la famiglia Prosperi ha deciso di rilevare l’antica attività, mantenendo tutti gli aspetti rurali dell’ambiente e proponendo un tipo di cucina che integra la piena tradizione toscana con rivisitazione e proposte originali.

La Torre

Visite pagina (400)

Di

CASA MASI

“Anche il più semplice piatto della tradizione può regalare una nuova emozione se le materie prime sono selezionate con passione e legate tra loro con la voglia di stupire.”
Luciana Masi..

La Casa

Visite pagina (439)

Di

RISTORANTE LA TENDA ROSSA

…C’è chi usa il “cuore”, c’è chi li chiama locali del “buon ritorno”: è indubbio che esiste una categoria speciale di ristoranti che è difficile giudicare con il metro normale, quello della ragione e della valutazione rigorosa del merito che si impongono per la qualità dell’accoglienza. E’ d’altronde dimostrato da tutte le inchieste che è proprio questo, oltre a ovvie altre valutazioni, il fattore principale di “fidelizzazione” della clientela, molto più delle squisitezze gastronomiche… o… delle capriole tecniche degli chef…

Il Ristorante

Visite pagina (351)

Di

OSTERIA LA PORTA

L’osteria è ubicata in prossimità della porta di ingresso di Monticchiello, un grazioso borgo medievale nelle vicinanze di Pienza e Montepulciano.
Con i suoi pochi coperti (meglio prenotare) propone un ambiente, arredato con gusto ed elegante semplicità in stile rustico toscano, è accogliente e familiare. La gentilezza e la professionalità della titolare, Daria giovane e appassionata sommelier AIS e supervisore di cucina, sono un’ottima guida alla scelta dei piatti proposti e degli abbinamenti con i vini. Durante la bella stagione è possibile pranzare in terrazza, godendo di una meravigliosa vista su Pienza, la Val d’Orcia e l’Amiata.

L’Osteria

Visite pagina (329)

Di

OSTERIA IL PAPAVERO

Tra le colline del Chianti, il ristorante osteria “Il Papavero” anima la piazzetta dell’antico borgo di Barbischio, situato su un colle che domina il paese di Gaiole in Chianti.
Nel piccolo centro, importante mercato della zona fino al XII secolo, si erge l’antica torre difensiva, oggi restaurata.
Il grazioso terratetto in pietra, anticamente bottega del paese, mantiene oggi il suo calore e la sua atmosfera conviviale grazie allo stile rustico degli interni e ai sapori tradizionali delle pietanze.
La pietra grezza delle pareti fa da sfondo alle particolari e coloratissime opere del pittore Franco Innocenti.
I piaceri del cibo, intrecciati al fascino dell’arte, nello splendido paesaggio del Chianti lasciano all’ospite il ricordo di una piacevolissima esperienza.

Il Papavero

Visite pagina (386)

Di

GALLO GIALLO RISTORANTE

Nel nostro staff non siamo molti, anche perche la cucina e piccola e solo i’ coco e più di 100 chili, poi come si dice… “troppi cuochi guastan la cucina”. Ci presentiamo: Gian Piero e Lucia che sono i propretari, Gianluca detto Bagoga i’ coco, fratello di Gian Piero e l’ultimo arrivato Gabriele (a nero) figlio dei propetari.
ps. ci sembra che venga sù bene i ragazzo!

Il Gallo Giallo

Visite pagina (538)

Di

OSTERIA DEL BORRO

Attenzione e cura del dettaglio, costante qualità nell’accoglienza e la ricerca di nuove frontiere del gusto: queste le chiavi del successo che da anni accompagnano l’OSTERIA DEL BORRO.
Un immenso patrimonio alla Tenuta Il Borro, dove immancabili sono i prodotti a “km zero”, ricchezze a disposizione di tutti i nostri amici, per creazioni di gusto, tradizione e creatività.
Diversi i momenti della giornata dedicati al piacere del gusto
“Perché in ogni momento della giornata vogliamo prenderci cura di te”.

Il Borro

Visite pagina (401)

Di

PAPAVERI e PAOLO

Paolo Fiaschi è lo chef di Papaveri e Papere, conosciuto anche come “Papaveri e Paolo”.
Dopo essersi diplomato all’ITIS G. Ferraris di Empoli, ha iniziato a lavorare nella ristorazione negli anni Novanta, inaugurando la “Taverna dell’Ozio” a Corazzano (PI). In seguito a questa fortunata esperienza è stato uno dei fondatori del ristorante “Pepe Nero” a San Miniato.
Vive con la moglie Rossana e la loro piccola Chiara. Il suo carattere e il suo temperamento vengono magicamente tradotti nei piatti che prepara.
Non c’è modo migliore per conoscerlo che assaggiare uno dei suoi piatti.

Papaveri & Paolo

Visite pagina (391)

Di

CASTELLO LA LECCIA

Il Castello La Leccia è un antico borgo situato 2 km a sud di Castellina in Chianti, su una collina a 450 metri sul livello del mare, in una posizione che domina la Val d’Elsa con un panorama che spazia da Siena a San Gimignano fino alle Alpi Apuane.
Il Castello La Leccia è un’attiva azienda agricola che produce vino Chianti Classico e Olio extra vergine di oliva.
Dal 2001 abbiamo iniziato la ristrutturazione concentrando le nostre attenzioni in primo luogo sulle cantine e la vinificazione, abbiamo anche reimpiantato circa 10 ettari di vigneto dei 13 Ha di Chianti Classico esistenti.
Inoltre abbiamo ristrutturato una consistente porzione immobiliare del borgo per destinarlo alla attività agrituristica.

Il Castello

Visite pagina (343)

Di

LA CORTE DELL’OCA

Riscoperta all’interno del vecchio Borgo Maestro di Subbiano in provincia di Arezzo, lungo la strada che sale in Casentino, la dove scorre il fiume Arno, immersa nella campagna toscana dove la presenza secolare dell’uomo ha modellato i profili delle colline, i casali, i borghi medioevali, i filari dei vigneti, gli olivi, i cipressi, circondata proprio da quelle colline rivestite di viti e olivi, mostra la sua storia da vivere e da gustare oggi come allora “La Corte dell’Oca”. Vi si accede dal 33 del Borgo Maestro, oggi Via Roma, percorrendo un andito ricavato a piano terra del sovrastante palazzo ottocentesco. Percorso l’andito si arriva alla Corte posta al centro dell’agglomerato urbano con le sue naturali ambientazioni che vi si affacciano.

La Corte

Visite pagina (392)

Di

TAVERNA DEL BARBAROSSA

Ospitato all’interno di un casale del 1200, il Ristorante La Taverna del Barbarossa vi offre una location unica, quella delle colline toscane nella provincia di Siena.
Il nostro ristorante deve il suo nome ad un avvenimento storico molto importante accaduto qui nel 1154: l’incontro tra i messi Papali di Roma e l’Imperatore Federico I di Svevia detto Il Barbarossa.
La carta varia stagionalmente, spaziando fra piatti tipici delle tradizione toscana alle antiche ricette di origine etrusca, sino ai ricercati abbinamenti personalizzati dello chef.
Per esaudire tutte le esigenze della clientela si offrono
menu speciali per bambini.

La Taverna

Visite pagina (358)

Di

OSTERIA CANTO DEL MAGGIO

Cucina tipica del territorio soprattutto con l’utilizzo
dei nostri prodotti dell’orto da noi coltivati per tutto l’anno, ma non mancano i piatti di carne, il Peposo
alla Fornacina premiato con il Sole di Veronelli
nel 2005 o il cinghiale all’uso delle Maremme
con olive nere e peperoni arrostiti.

Il Canto

Visite pagina (382)

Di

IL PAESE DEI CAMPANELLI

Elva e Gianluca decisero nell’agosto del 1991 di intraprendere una nuova attività costruita sulla loro grande passione : la cucina. Misero così nel cassetto la laurea e sulle orme del già esistente agriturismo diedero mura e vita al “Paese dei Campanelli”.
Il nome non fa riferimento all’omonima operetta ma è il soprannome che amici e parenti avevano dato a quel posto così incantato e fiabesco che è Petrognano. Non si trovano facilmente le parole per descrivere quello che è il paesaggio che circonda il borgo risalente al 1200, quando sorgeva qui la città di Semifonte decantata da Dante.
Una vostra visita non sarà solo un piacere per il palato, ma anche il calarsi in un ambiente ed atmosfera di altri tempi.

Il Paese dei Campanelli

Visite pagina (351)

Di

RISTORANTE BELVEDERE

l ristorante Belvedere è un luogo accogliente, che dispone di due ampie sale collegate da uno splendido camino aperto che, con il suo fuoco, rappresenta il fulcro del locale.
Per le sere d’estate la natura ha regalato al ristorante Belvedere una splendida terrazza con una vista mozzafiato su tutta la valle, dove la campagna toscana, con i suoi olivi e le sue viti, da il meglio di sé.
E’ a disposizione dei nostri clienti anche un bellissimo minigolf di 18 buche.

Il Belvedere

Visite pagina (403)

Di

LA TORRE DI GARGONZA

Situato sulle colline della Toscana, il Castello di Gargonza è un villaggio fortificato del Duecento, a 10 minuti da Monte San Savino e vicino ad Arezzo.
Racchiusi nelle antiche mura, gli appartamenti hanno l’impronta della vita contadina, che prudenti restauri, concepiti dal proprietario Roberto Guicciardini Corsi Salviati, hanno custodito. Oggi, il Castello di Gargonza accoglie nelle case e negli antichi frantoi del borgo, camere e appartamenti, sale e salette riunioni, bar e ristorante, spazi comuni, giardini e piscina panoramica, in una cornice tra le più suggestive della Toscana.

Il Ristorante

Visite pagina (393)

Di

RISTORANTE LA FILANDA

…. e pensare che è nato tutto per caso ristrutturando una vecchissima filanda
L’aria che si respira è profondamente romantica…
archi in pietra, travi in ferro, il travertino,la pietra serena e il legno dei pavimenti:
salendo con le scale in ferro o con
l’ascensore panoramico vi troverete in un clima accogliente, riservato e familiare…
Un’eleganza discreta…in cui Barbara e Gian Paolo,
vi accoglieranno per farvi assaporare piatti cucinati secondo il gusto toscano,
con una particolare attenzione per gli alimenti di stagione,
l’avanguardia culinaria e il limitato uso di grassi,
in abbinamento a vini di ottima qualità..

La Filanda

Visite pagina (341)

Di

RISTORANTE DA CAINO

Solo percorrendo una strada lunga, tutta a curve, talvolta stretta e ripida si arriva a Montemerano, borgo medioevale dove il tempo sembra essersi fermato.E’ una gioia per il cuore e la vista, intravederlo all’improvviso dagli ultimi tornanti.Un paese con una lunga storia alla spalle, che non ama raccontarsi, ma che si svela in ogni anfratto. Tra angoli romantici, antiche case in pietra una addossata all’altra e i vicoli ciottolati e in pendenza del centro storico, si intravede l’insegna di Caino posta sopra un piccolo ingresso fatto da una porta in legno e tre scalini in discesa che portano nel regno della famiglia Menichetti.

Caino

Visite pagina (345)

Di

RISTORANTE FORINO

Gestione simpatica e competente in un locale rinomato nella zona per la sua cucina di mare sapientemente elaborata, realizzata con selezionate materie prime.

Forino

Visite pagina (407)

Di

LE FATE ‘BRIACHE

Raffaella, Caterina e Ciro, hanno aperto a Massa Marittima, in corso Diaz 3 la nuova osteria Le Fate Briache, un locale in pieno stile Toscano, ospitale, caloroso, simpatico, a buon prezzo e molto molto gustoso!! E dopo aver sperimentato (e gradito!!!) di persona, la loro professionalità e competenza, alla Tana del Brillo Parlante, possiamo garantirvi che i risultati di questo nuovo esperimento saranno molto positivi!!

Le Fate

Visite pagina (383)

Di

RISTORANTE LE GRAZIE

Benvenuti in un mondo di placidi fiumi custodi di ricordi, di taumaturgici coccodrilli impagliati, di grandi e potenti signori, geniali cuochi di corte, nani, osti raccontastorie e impavidi goliardi.

Le Grazie

Visite pagina (427)

Di

BORGO SCOPETO

Borgo Scopeto è una caratteristica tenuta toscana con vista suggestiva sulla famosa città di Siena che dista solo pochi minuti. Finemente restaurato, il Borgo conserva nei propri ambienti la stessa elegante atmosfera di un tempo. Da questo angolo di paradiso sulla linea dell’orizzonte si distinguono la Torre del Mangia ed il Campanile del Duomo di Siena adagiati sopra questi dolci “poggi”.
A Borgo Scopeto si vive una dimensione che rievoca il passato, raffinata e preziosa dimora circondata da una campagna incontaminata dove l’unica voce è la natura.
Questa tenuta, per cinque secoli abitata dalla illustre dinastia senese dei Sozzini è ora uno dei più esclusivi luoghi di soggiorno ed offre ai suoi ospiti una esperienza unica.
Gli edifici si fondono con il paesaggio circostante impreziosendolo e all’interno eleganti arredi di design perfettamente integrati danno un sapore di internazionalità.

Il Borgo

Visite pagina (348)

Di

DA LORENZO

In una Versilia famosa quanto affascinante, a Forte dei Marmi nella prestigiosa Via Carducci , esiste da oltre 30 anni un luogo di riferimento per appassionati gourmet dove, nel tempo una trattoria si è poi trasformata in un raffinato ristorante, conquistando sin dai primi anni riconoscimenti e crescendo gradualmente nei voti della critica, del pubblico e delle più prestigiose guide gastronomiche sin dal 1984.
Il patron Lorenzo Viani e sua figlia Chiara, eredi di una tradizione familiare di albergatori e nipoti del omonimo grande impressionista Lorenzo Viani , hanno saputo conferire all’ormai conosciutissimo locale, classe, eleganza e buon gusto unitamente ad un servizio impeccabile in un’ambientazione speciale.

Lorenzo

Visite pagina (386)

Di

IL PELLICANO

Antonio Guida, giovane e bravo cuoco, nelle sue proposte non dimentica tradizione e prodotti locali ma ama rivederli con garbo e fantasia, facendo tesoro delle tante esperienze maturate in giro per il mondo e soprattutto in Francia. Da provare la saporita anguilla affumicata con finferli e variazione di porro con salsa alla soia; i deliziosi garganelli al pettine con cime di rape, canocchie e caprino stagionato; le triglie con crema d’olive agli agrumi, cannelloni di verdura con salsa di pompelmo e idromele.Non solo pesce, però, anche ottime carni, dall’agnello ai filetti, prima di concludere, per esempio, con il golosissimo soufflé al miele di girasole, limetta, parfait di pistacchio e menta fresca. La carta dei vini, vasta e ben strutturata, offre la possibilità d’accesso anche al bicchiere.

Il Pellicano

Visite pagina (327)

Di

PEPENERO

Pepenero è la cucina in San Miniato. Un’idea che nasce dalla voglia di rileggere i sapori della cucina tradizionale attraverso i canoni del nostro vivere. La grande vetrata d’ingresso, volte in mattoni, pavimenti in rovere scuro, cotto e travertino, e un terrazzo con vista suggestiva su uno degli scorci più belli della campagna Toscana. Sapori della cucina tradizionale, riletta attraverso cotture più brevi e gusti più delicati che l’avvicinano ai canoni della dell’alimentazione moderna. Delizie dell’orto, qualità dei prodotti di fattoria, e il tartufo bianco di san miniato. Ottima la carta dei vini.

Pepenero

Visite pagina (329)

Di

LA TAVERNETTA

“La Tavernetta da Elio” è un ristorante storico situato in pieno centro a Milano. Elio Niccoli lo ha fondato nel 1957, portando così, e mantenendo ancor’oggi, la grande tradizione della Cucina Toscana proprio nel cuore della città.

La Tavernetta

Visite pagina (463)

Di

LA VECCHIA LIRA

Eccoci qua! Nella via principale di Volterra, nasce la Vecchia Lira.
Noi due Lamberto e Massimo, volterrani dalla nascita, abbiamo avuto la fortuna di incontrare Patrizia, una persona meravigliosa che con il suo cucinare casalingo, ci ha fatto innamorare al punto di avventurarci in questa nostra splendida esperienza…

La Lira

Visite pagina (369)

Di

LA MINIERA

In un piccolo borgo risalente al 1800, circondato da boschi di faggi, querce e lecci, e dalle splendide colline toscane coltivate ad orzo e grano, si trova l’Albergo La Miniera.

La Miniera

Visite pagina (362)

Di

LOCANDA DI SENIO

Come cornice un caratteristico borgo medievale, come note salienti la cura, le personalizzazioni, la bella terrazza con piscina..insomma un soggiorno proprio piacevole, al ristorante piatti del territorio e antiche ricette medievali riscoperte con passione..

Senio

Visite pagina (352)

Di

RISTORANTE IL VECCHIO FRANTOIO

Ci sono luoghi che hanno in sè qualcosa di magico: Riescono a racchiudere come in un abbraccio il passato ed il presente regalando a chi riesce a cogliere l’incanto una piacevole tranquillità. Il ristorante “Il Vecchio Frantoio” ne è un esempio, le sue antiche mura si affacciano sulla splendida costa offrendo un panorama unico. i tramonti da questo angolo di paradiso sono indimenticabili…

Visite pagina (331)

Di

IL TOMBOLO

Le acque cristalline e la costa intatta di questa zona della Toscana, premiate con la Bandiera Blu d’Europa da otto anni consecutivi, hanno contribuito all’idea di creare un centro che sfruttasse questa preziosa risorsa per donare benessere.

Il Tombolo

Visite pagina (351)

Di

OSTERIA CIBBÈ

Prende il nome di un antico gioco, questa trattoria toscana, aperta da qualche anno nella storica piazza Mercatale. L’ambiente rustico, come tradizione impone, e al tempo stesso familiare e accogliente, è reso speciale dalla conduzione della famiglia Panerai. Vi si possono gustare molte delle ricette tradizionali pratesi, dagli antipasti con la mortadella di Prato alla ribollita o al pancotto, preparato con la bozza di Prato. Deliziosi anche i secondi, con lo stoccafisso inzimino, la “francesina”, i sedani ripieni, e il bollito, disponibile a inizio settimana. Ben curata la cantina, con un’attenta selezione di vini locali.

Il Cibbè

Visite pagina (390)

Di

RISTORANTE MOCAJO

Tutto ha inizio nel 1963, quando mamma Lia e babbo Adelmo si convincono a prendere in gestione quella che allora era la mensa, oramai chiusa, di uno dei pastifici più vecchi e importanti della zona: il pastificio Mocajo, dove Lia lavorava, la cui struttura è tuttora presente in loco, anche se decadente.Da allora, Lia ha iniziato a cucinare con discrezione e semplicità i piatti tipici toscani., senza troppi intingoli, arricchiti dalla selvaggina che la natura generosa delle nostre campagne ci ha sempre dato.Passano gli anni, l’amore per la cucina aumenta insieme alla ricerca delle tradizioni più radicate; l’ingresso nella gestione della figlia Laura, cresciuta fra i tavoli e maturata con studi storici sulla “Cucina Toscana” dà un nuovo impulso per la preparazione di ricette collegate alle sane tradizioni e presentate in forme rivisitate e personalizzate con piccoli ma fondamentali Segreti. Nel 1995 si affianca il fratello Fabrizio, geneticamente portato al contatto e alle relazioni con i clienti. Anche per lui la formazione nasce prima dall’esperienza e dalla passione, poi da un impegno più costante, che lo porta a diventare un serio professionista sommelier: oggi il suo apporto è altrettanto fondamentale, sia per quanto riguarda la fornitissima cantina, sia per certe sfumature e accostamenti culinari appresi con le conoscenze provenienti dai molti viaggi all’estero, associati con successo ai nostri piatti tipici, con sfumature di gusti e di fragranze a volte quasi impercettibili, a volte più marcate ma sempre nuove e geniali.

Il Mocajo

Visite pagina (327)

Di

OSTERIA DEI MESSERI

Il ristorante è un locale caratteristico al centro di una rocca medievale etrusca, nell’accogliente paesino di Bibbona, sulla “Strada del vino”.
I proprietari Katia e Andrea, saranno lieti di ospitarvi a gustare le loro specialità fatte in casa e degustare i vini tipici del territorio, con un’ampia lista di vini che conta oltre 150 etichette d’Italia e esteri.

L’Osteria

 

Visite pagina (769)

Di

LA LOCANDA DI PIETRACUPA

A San Donato in Poggio, in una graziosa e solida casa borghese dei primi del ‘900 sulle più verdi colline del Chianti Classico tra Firenze e Siena, La Locanda di Pietracupa nasce dal desiderio di creare un luogo in cui si incontrano convivialità ed eleganza, offrendo originalità e tradizione. Ilristorante, con l’accogliente sala interna, la magnifica terrazza aperta sul bellissimo panorama di San Donato in Poggio e il Bed & Breakfast con quattro eleganti stanze, offrono un’ideale accoglienza a chi desidera trascorrere un piacevole soggiorno nella calma del Chianti in Toscana.

La Locanda

Visite pagina (329)

Di

RISTORANTE DA BALESTRA

Cucina alla casalinga. Vini da pasto e di lusso.
Servizio decoroso, un ambiente intimo, genuino e rilassante vi offriamo una vasta scelta di vini e di bevande tipiche ed originali.

Balestra

Visite pagina (338)

Di

RISTORANTE OPERTI 1772 DA FAUSTO

Il Ristorante è nel cuore di Cherasco, città medioevale nata nel 1243 sul pianalto alla confluenza dei fiumi Tanaro e Stura, situato in Palazzo Burotti di Scagnello sulla destra della centralissima Via Vittorio Emanuele II.Il palazzo, costruito, in realtà, dai Taricco di Castelvecchio nel tardo ‘600, è poi stato rinnovato dai Burotti di Scagnello nel ‘700, quando fu allestito uno stupendo giardino all’italiana chiuso da una fontana e dal classico trompe-l’oil su progetto di Giovan Battista Piacenza: tutte cose, queste, che il tempo e gli eventi hanno, purtroppo, provveduto a cancellare.Rimane, invece, lo splendido salone al primo piano, affrescato nel 1772 da Pietro Paolo Operti, pittore nato a Bra nel 1704, che elaborò tutta una serie di figurazioni di buon effetto scenografico sulle quadrature predisposte dal suo collaboratore, l’architetto Francesco Barelli.Nato come salone da ballo, col susseguirsi degli anni, la sua destinazione fu cambiata numerose volte, da sede nazista durante l’ultima guerra a scuola elementare, da laboratorio artigianale di poltrone e divani a sede nazionale d’ elicicoltura, fino ad arrivare ai giorni nostri col Ristorante “Operti 1772”.

Operti

Visite pagina (500)

Di

RISTORANTE LA PINETA

Specialità millefoglie di baccalà mantecato,straccetti di pasta fresca con le triglie, caciucco della pineta. Si parcheggia già sulla sabbia per raggiungere il ristorante, quasi una palafitta sull’acqua.il mare si ” esprime ” nei piatti con pesce crudo, preparazioni livornesi o più classiche.

La Pineta

Visite pagina (357)

Di

RISTORANTE ARANCIA BLU

Da molti l’alimentazione e la gastronomia vegetariana sono considerate come qualcosa di poco piacevole, monotono e punitivo. Noi cerchiamo di dimostrare il contrario“. Questa frase, stampata sulle tovagliette, esprime la filosofia dell’Arancia Blu. Le materie prime utilizzate sono di altissima qualità, frutto di continua ricerca.

L’Arancia

Visite pagina (502)

Di

OSTERIA SAN MICHELE

L’Osteria San Michele nasce dall’idea fortemente voluta di aprire il salotto di casa mia, un posto dove l’accoglienza, l’ambiente e la buona cucina siano la costante. Un ritrovo, un convivio dove le relazioni ed il calore formino un’alchimia con il buon mangiare e sentirsi subito “di casa”. Convivialità, Ospitalità ed Enogastronomia nel Salotto Culinario di Debora!

L’Osteria

Visite pagina (350)

Di

OSTERIA DEL GHIOTTO

Nei giorni di vacanza mi sono concessa qualche giretto con la piccola cuoca in perlustrazione tra le colline toscane… mi avevano parlato di Canneto, frazione di Monteverdi Marittimo, e di questa tipica osteria toscana, L’OSTERIA del GHIOTTO, dove le materie prime sono stagionali, fresche scelte con cura e dove Cristiano, con la mamma Nadia e la fidanzata Sandra, ti accoglie con quella spontaneità che ti fa sentire subito a casa. La pasta fatta a mano si apprezza particolarmente nei tortelli ricotta e spinaci, e le bistecche cotte sapientemente alla brace valgono, da sole, il viaggio. Il menù è vario e si modifica leggermente in base alle stagioni e a quello che l’orto offre. L’altra sera, ad esempio, Cristiano mi ha suggerito di prendere come contorno i pomodori cuore di bue appena colti, erano talmente saporiti che li ho mangiati senza condirli, magnifici.

Il Ghiotto

Visite pagina (411)

Di

MONTALCINO 564

Il nome di questa attività nasce da una felice intuizione del proprietario che, osservando per anni la scritta all’entrata di Montalcino, ne ha percepito la particolarità e la capacità di rappresentare il proprio legame con questa terra e le sue tradizioni. Decide di farla propria e da MONTALCINO alt. s.l.m. 564 mt nasce MONTALCINO564, nome del negozio (e logo registrato) situato proprio nella piazza principale
del paese.

L’Enoteca

Visite pagina (525)

Di

LA VENA DEL VINO

La Vena di Vino è un’enoteca wine bar con antiche cantine dove è possibile bere al bicchiere e comprare una selezione di oltre 400 etichette di vino toscano. Una sosta per pranzo, per cena o per spezzare la giornata vi permetterà di degustare i prodotti tipici locali e della toscana. Il locale si trova nel centro storico di Volterra, di fronte al museo etrusco Guarnacci.

La Vena

Visite pagina (506)

Di

ENOTECA VINALIA

Vinalia situata nel centro storico di Cecina..

Vinalia

Visite pagina (496)

Di

ENOTECA VILLA GRAZIANI

Villa Graziani, calata nel verde, all’interno dell’antica Fattoria il Pino, appare al visitatore come un oasi in cui il passato si rivela prepotentemente, inseguendo cronache, memorie e racconti di cui ogni singolo muro ci narra, insieme alla squisita ospitalità dei Proprietari.
Di grande interesse, Villa Graziani ci apre le porte alle sue sale dove tracce profonde di vita e di storia affascinano e dove perfino il visitatore più distratto non può restare indifferente alla vista di oggetti, arredamenti, fregi, decori, soffitti, per poi accedere nelle poche camere lasciate intatte.

La Villa

Visite pagina (512)

Di

ENOTECA TUSCIA – TARQUINIA

L’Enoteca nasce nel 1995 da padre e figlio, che si sono tramandati nel tempo un patrimonio di antichissima tradizione ed esperienza vinicola. La loro duratura e grande passione li ha spinti nel corso del tempo ad ampliare la gamma di prodotti venduti e ad associare alla tipica e variegata offerta di vini una vasta scelta di specialità dolciarie ed enogastronomiche.

L’Enoteca

Visite pagina (579)

Di

ENOTECA TOGNONI

L’Enoteca Tognoni, situata appena dentro il famoso borgo medievale di Bolgheri, propone al turista che la visita il gusto delle cose genuine e dei sapori mediterranei che la Toscana ci offre.

L’Enoteca

Visite pagina (536)

Di

ENOTECA DA SERGIO

Enoteca Sergio una realtà presente sul mercato dal 1956.
Gestita da tre sommeliers professionisti AIS, appassionati ed instancabili ricercatori, che si pongono come primo traguardo, nell’ambito del proprio lavoro, il piacere goliardico e l’espediente culturale, che si può percepire in un mondo vasto, complesso e dai numerosi aspetti culturali, come quello del del vino e dell’enogastronomia. “…..l’intento di questi tre giovani rampanti, è quello di proporre ai loro amici, una sempre più vasta scelta di prodotti da loro testati e selezionati, in modo professionale e anticonformista.” Un esempio palese, è la loro scelta di utilizzare le guide, solamente per prendere gli indirizzi ed i recapiti telefonici delle aziende da andare poi a visitare. A parte le battute, la nostra proposta è attenta, ed il nostro servizio è al massimo delle nostre potenzialità. Facciamo vendita diretta di prodotti da noi selezionati ed importati, come ad esempio i vini dello Champagne, elaboriamo carte dei vini per alberghi e ristoranti, eseguiamo servizio a domicilio, anche per privati. Enoteca bottiglieria, confezioni regalo e prodotti gastronomici selezionati. Questa è la nostra proposta, vi aspettiamo!!!

L’Enoteca

Visite pagina (539)

Di

ENOTECA SAN GUIDO

L’Enoteca San Guido si trova all’interno della Tenuta San Guido di Bolgheri da sempre proprietà dei Marchesi Incisa della Rocchetta produttori dell’ormai celebre Sassicaia.Il ristorante-enoteca è stato costruito per iniziativa del Marchese Niccolò all’inizio del 2003 nei “lavatoi” del Borgo di San Guido all’inizio del viale che porta a Bolgheri davanti alla cantina “Sassicaia”.

L’Enoteca

Visite pagina (564)